Come funziona una casa passiva?

La Casa Passiva è lo standard di costruzione più efficiente al mondo dal punto di vista energetico: una Casa Passiva usa solo il 10% dell’energia consumata dalle strutture medie dell’Europa centrale, con un conseguente risparmio energetico fino al 90%. I proprietari di case passive non si preoccupano dell’aumento dei costi energetici.

Per il riscaldamento e il raffreddamento, le Case Passive consumano meno di 15 kWh/(m2yr) (relativi allo spazio abitativo)
Il carico massimo di riscaldamento/raffreddamento è fissato a 10 W/m2.

Il consumo di energia primaria convenzionale non può superare i 120 kWh/(m2a), ma la fornitura di energia rinnovabile (PER) con non più di 60 kWh/(m2a) è la via del futuro. Con le case passive, questo è semplice da fare.

I tassi di cambio dell’aria devono essere limitati a n50 = 0,6 all’ora nelle case passive.
È improbabile che si verifichino temperature eccessive per più del 10% del tempo nelle aree più calde e/o durante i mesi estivi.

La casa passiva è un design di costruzione sostenibile che offre strutture a basso costo e di alta qualità, nonché ambienti di vita confortevoli e sani. E i suoi concetti sono semplici da comprendere:

  • Poiché le strutture moderne stanno diventando sempre più ermetiche, la ventilazione attraverso i giunti e le fessure non è più sufficiente per fornire aria fresca all’interno. Né aprire le finestre né chiuderle può aiutare. La qualità dell’aria interna (IAQ) è l’obiettivo di base delle prestazioni, e l’aria fresca non è solo una questione di comfort ma anche una necessità per una vita sana.
  • Di conseguenza, i sistemi di ventilazione saranno una componente critica di tutte le future costruzioni e ristrutturazioni di case.
    Anche se i sistemi di ventilazione sono più costosi, all’inizio, risparmieranno una quantità significativa di denaro nel lungo periodo se sono sistemi ad alta efficienza. Le spese di gestione di qualsiasi edificio saranno ridotte con sistemi di ventilazione di grado Casa Passiva.
  • Qui entra in gioco l’idea della Casa Passiva: Perché non usare gli enormi volumi di aria fresca esterna che devono essere consegnati all’edificio per il riscaldamento? – Senza aria aggiuntiva, senza ricircolo d’aria, senza rumori o correnti d’aria ingombranti? Come risultato, il sistema di ventilazione si ripaga due volte.
  • Questa idea del “riscaldamento dell’aria di alimentazione” funziona solo in edifici ben isolati, come le case passive. Per garantire che il calore necessario possa essere fornito dall’aria di alimentazione, il carico termico di trasmissione e di infiltrazione deve essere inferiore a 10 W/m2.
Share

Leave a Reply