10 Motivi per cui una Casa Passiva è una Buona Idea

Ridurre le emissioni di carbonio

Da anni, sta guadagnando trazione, aiutato da un grande sostegno finanziario e dalla promozione della propaganda governativa (croce fuori). Non fa differenza se si crede nel riscaldamento globale o se si crede che il cambiamento climatico sia influenzato dagli esseri umani (emissioni di carbonio). Un grande carrozzone, una nuova religione, ha iniziato a muoversi, e ci vorrà qualcosa di grande per invertire la sua velocità. Quando il G8 si è riunito nel 2009 per discutere la riduzione delle emissioni globali, hanno stabilito un obiettivo di taglio delle emissioni dell’80% entro il 2050. Questo obiettivo è stato rifiutato da India e Cina perché avrebbe soffocato la loro crescita economica. Gli edifici possono rappresentare fino al 48% delle emissioni annuali di gas serra, o più della metà delle emissioni totali, secondo la US Energy Information Administration. La maggior parte delle persone vede le auto sulla strada e le fabbriche che sputano fumo, ma non si rende conto che ciò che fa in casa ha un’enorme influenza; eppure, è così.

Alto risparmio energetico

Qual è la soluzione al dilemma che abbiamo qui (almeno nel Regno Unito e in Irlanda)? Gli standard del codice edilizio devono cambiare per forzare il cambiamento. Con l’obiettivo precedentemente specificato di una diminuzione dell’80% delle emissioni, il 48% delle quali è causato dagli immobili: Una grande revisione dei nuovi standard di risparmio energetico dei regolamenti edilizi sarà il prossimo passo naturale. L’istituto è perfettamente posizionato sulla cresta di un’onda di conservazione degli immobili che potrebbe prendere il mondo d’assalto, e il governo richiede gli standard Passivhaus per raggiungere i loro obiettivi. Questa tendenza ha già iniziato a spostarsi, come evidenziato dal grafico qui sotto.

Verranno fatti aggiornamenti alle proprietà esistenti per renderle più efficienti dal punto di vista energetico.

Potremmo vedere una nuova tendenza in un pubblico illuminato che migliora l’efficienza energetica delle proprie case, dato che il governo promuove abitazioni efficienti dal punto di vista energetico ed educa la gente sui fatti, insieme alle nuove costruzioni obbligate a conformarsi ai nuovi requisiti di efficienza energetica. Questo, credo, ha un duplice effetto. Per cominciare, la psicologia sociale per diventare verde e fare la propria parte aiuterà lo slancio della tendenza. In secondo luogo, a mio parere, richiedere che le nuove costruzioni aderiscano a criteri di efficienza energetica rigorosi comporterà un minor numero di residenze vendute sul mercato. Se queste abitazioni non sono troppo costose se confrontate con una casa che non è stata influenzata dallo standard Passivhaus, è evidente che la casa ad alta efficienza energetica sarà l’opzione preferita dagli acquirenti. Di conseguenza, per competere con le case ad alta efficienza energetica sul mercato, i venditori potrebbero sentirsi spinti ad aumentare l’efficienza della loro proprietà.

Quasi Off-the-Grid

Risparmiare fino al 90% sull’energia significa che la maggior parte dell’energia necessaria per far funzionare gli elettrodomestici in casa può essere fornita da energia off-grid, come pannelli solari o turbine eoliche sulla proprietà. Sono sicuro che questo susciterà l’interesse degli apocalittici tra noi! Su una nota più seria, il proprietario della Passivhaus dipenderà da e utilizzerà significativamente meno combustibili fossili come il gas naturale, il petrolio, il carbone e l’energia nucleare a causa della riduzione dell’uso di energia combinata con l’utilizzo di fonti di energia rinnovabili.

Aiuta a risparmiare denaro

A lungo termine lo fa, dopo tutto! La spesa iniziale sarà sostanziale, ma è semplicemente una questione di semplice matematica: (Esborso iniziale per gli aggiornamenti della proprietà / risparmio energetico mensile = Tempo necessario perché l’investimento si ripaghi da solo). Come ho indicato all’inizio, è possibile ridurre la propria bolletta energetica del 90%. Secondo un sito web, i progetti Passivhaus possono ridurre una spesa energetica annuale di 1500 euro a 100 euro, un risparmio di oltre il 90%. Questo piacerà agli individui che pensano di rimanere nella loro casa attuale per molto tempo, o che credono che la loro casa sarà più attraente alla vendita, permettendo loro di recuperare il loro investimento nel prezzo di vendita.

Qualità dell’aria migliorata

Quando si parla di come le case passive prevengono le perdite d’aria, la gente spesso commenta quanto sia importante avere un buon sistema di ventilazione per poter respirare. Presumono che la qualità dell’aria sia inferiore a quella di una casa tipica, ma non è così. L’aria che viene ventilata in casa viene filtrata e riscaldata in modo efficiente, mentre l’aria vecchia viene scaricata fuori, grazie al sistema intelligente di circolazione dell’aria. Il sistema di ventilazione intelligente mantiene l’umidità nella casa tra il 30 e il 60 per cento, facendola sembrare fresca e pulita invece che stantia e appiccicosa. Un ventilatore a recupero di calore, come mostrato nel diagramma qui sotto, è usato per ventilare, riscaldare e far circolare l’aria.

Silenzio

Il calore viene mantenuto all’interno mentre il suono viene tenuto fuori. A causa del forte isolamento delle pareti e delle finestre a triplo vetro ad alte prestazioni, è possibile creare rumore senza disturbare i vicini, che dovrebbero fare qualcosa di notevole per disturbarvi. Le case passive potrebbero essere una valida alternativa alle case costruite con parti di aerei.

Un alloggio che sia confortevole

Non è quello che vogliamo tutti? Una casa che sia confortevole, tranquilla e piacevole da vivere? Questo è precisamente ciò che la Passivhaus pretende di essere. L’enfasi principale del concetto di comfort Passivhaus è il “comfort termico”, tuttavia l’istituzione Passivhaus è così interessata al comfort che ha ideato un’equazione Fangers che considera la temperatura dell’aria, la temperatura degli oggetti circostanti (temperatura radiante), la velocità dell’aria e l’umidità dell’aria.

Qualità che dura

La prima Passivhaus è stata costruita nel 1990 ed è ancora in ottime condizioni. I materiali di migliore qualità devono essere utilizzati per raggiungere gli esigenti criteri di qualità che una casa deve rispettare per acquisire un certificato dell’Istituto Passivhaus, ed è attraverso questi materiali che si crea la durabilità. Se compri la qualità, dovrai comprarla solo una volta; se la compri economica, dovrai comprarla due o tre volte.

Costo

Ultimo ma non meno importante, prevedo una diminuzione del costo delle Case Passive. Un equivalente Passivhaus costa attualmente circa 190 dollari per piede quadrato (nel 2009), rispetto agli 85-120 dollari della maggior parte delle abitazioni. Secondo la teoria economica, più qualcosa viene prodotto, più basso diventa il prezzo a causa delle economie di scala e della crescente concorrenza. Spero che con l’aumento del numero di Passivhaus, il costo dei materiali usati diminuisca, rendendo le pratiche Passivhaus un’opzione praticabile sia per i proprietari di case che per gli sviluppatori di proprietà in futuro.

Share

Leave a Reply