Come aiutare a combattere il cambiamento climatico costruendo una casa passiva

Le Case Passive sono strutture ad alta efficienza energetica che forniscono un alto grado di comfort mentre usano pochissima energia per il riscaldamento e il raffreddamento. In poche parole, definirei le Case Passive come “case molto efficienti dal punto di vista energetico, quasi ermetiche”. Le case sono così efficienti dal punto di vista energetico che possono ridurre le spese di riscaldamento fino al 90%.

Come aiuta il cambiamento climatico?

Una casa passiva è per definizione un’ottima scelta per costruire una casa per persone attente all’ambiente. Riducendo semplicemente i costi mensili, riduce le emissioni di carbonio che è l’unico obiettivo che l’intero pianeta sta cercando di raggiungere in un modo o nell’altro.  Le case passive possono aiutare a raggiungere questo obiettivo, specialmente se gli alti organismi di regolamentazione come la commissione UE spingeranno verso l’implementazione delle case passive come “la nuova normalità”.

Nell’ambiente in cui sono costruite, una buona progettazione passiva garantisce che gli abitanti stiano termicamente comodi con poco riscaldamento o raffreddamento supplementare.

Ogni zona temperata ha il suo unico insieme di caratteristiche climatiche che influenzano i migliori obiettivi e reazioni del design. Comprendere i concetti di comfort termico e identificare la propria zona climatica può aiutarvi a prendere decisioni di design educate per la vostra casa. Con le sue categorie di stelle.

Ecco 4 modi in cui una casa passiva può aiutarvi a ridurre la vostra impronta di carbonio:

Orientamento e ombreggiatura

Il modo in cui mettete la vostra casa nella sua posizione per trarre vantaggio da elementi climatici come il sole e le brezze di raffreddamento è definito orientamento. In tutte le regioni eccetto quelle tropicali, per esempio, i soggiorni dovrebbero essere rivolti a nord, o il più vicino possibile al nord, fornendo la massima esposizione solare e una semplice ombreggiatura estiva di pareti e finestre. La domanda di riscaldamento e raffreddamento ausiliari è ridotta, e l’accesso della luce solare ai pannelli per il fotovoltaico e l’acqua calda è migliorato. Come risultato, la vostra casa è più comoda da vivere e meno costosa da gestire. Tiene conto del movimento del sole in estate e in inverno, così come della direzione e del tipo di vento.

Riscaldamento solare e raffreddamento passivo

L’approccio più conveniente per riscaldare la vostra casa è il riscaldamento solare passivo. In parole povere, il design del riscaldamento solare passivo tiene fuori il sole estivo e permette al sole invernale di entrare, assicurando che l’involucro dell’edificio trattenga il calore all’interno in inverno e permetta al calore accumulato di uscire in estate. L’orientamento, la massa termica, la sigillatura e altri fattori giocano tutti un ruolo nella costruzione di una casa con riscaldamento solare passivo. Poiché la maggior parte dei climi ha bisogno sia del riscaldamento che del raffreddamento passivo, si raccomanda la lettura di questa pagina insieme a Design for climate (per stabilire la vostra zona climatica) e Raffreddamento passivo.

Isolamento

Nelle zone in cui si utilizzano condizionatori d’aria, le perdite d’aria rappresentano il 15-25% della perdita di calore invernale negli edifici e possono contribuire a una sostanziale perdita di “freschezza”. Una delle modifiche più semplici che puoi fare per migliorare il tuo comfort e allo stesso tempo abbassare i tuoi costi energetici e le emissioni di gas serra è quella di sigillare la tua casa contro le perdite d’aria. Con l’eccezione delle abitazioni a ventilazione naturale ai tropici, l’impermeabilizzazione è tanto più vantaggiosa quanto più rigido è il vostro clima.

Poiché sigillare la casa e aumentare i livelli di isolamento può portare alla condensa e alla scarsa qualità dell’aria interna, questo articolo descrive come funziona la condensa, quali sono i climi più suscettibili, e come si possono mitigare i suoi effetti.

Vetri e lucernari

Le finestre e le porte vetrate fanno entrare la luce e l’aria fresca, fornendo anche viste che collegano le aree di vita interne ed esterne. Tuttavia, possono essere una fonte significativa di guadagno di calore indesiderato in estate e di perdita di calore in inverno. Le vetrate possono perdere fino al 40% dell’energia di riscaldamento di una casa mentre guadagnano fino all’87% del suo calore. Le soluzioni di vetratura adatte al vostro orientamento e al vostro clima, così come la dimensione e la posizione delle aperture delle finestre nel vostro progetto, possono aiutare a risolvere molti di questi problemi di prestazione termica. Usate il Window Energy Rating Scheme (WERS), che classifica diversi prodotti per finestre in base alle loro prestazioni energetiche ed energetiche.

 

Share

Leave a Reply